Ieri Corteo “selvaggio” degli studenti universitari contro i tagli:

Corteo spontaneo blocca la città: non è che l’inizio !

Ieri sera città bloccata per un corteo “selvaggio” degli studenti universitari, motivo della protesta, vivace e determinata, che ha paralizzato il traffico cittadino, i tagli voluti dal presidente della Regione Roberto Cota, nei confronti dell’ EDISU (ente per il diritto allo studio che garantisce l’erogazione dei servizi universitari), un taglio che si aggira intorno agli 11milioni di euro, che va a minare ancora più pesantemente il diritto alla cultura ed il diritto alla scuola universitaria per i giovani Torinesi, come se non bastasse la Riforma Gelmini a minacciare il futuro della scuola e del diritto allo studio per tutti/e.

 Un corteo spontaneo e organizzato in poco tempo che ha portato in strada un migliaio di studenti e studentesse bloccando il traffico cittadino, con presidi momentanei di controinformazione, per spiegare ai cittadini il motivo della protesta, il corteo ha toccato le principali zone della città, corso Vittorio, Via Roma, piazza Castello. Gli studenti promettono nuove iniziative e momenti di informazione nei prossimi giorni, perchè questo tipo di mobilitazioni non rappresentano che un’assaggio, l’anticipo delle future mobilitazioni, contro i tagli per il diritto alla cultura per tutti/e….