comunicato di solidarietà di askapena a Guido, Arturo e le loro famiglie

comunicato dell’organizzazione internazionalista basca

Liberate Guido e Arturo!

Settimana scorsa, nella notte tra il 7 e l’8 febbraio, c’è stata un’ iniziativa per fermare un treno nucleare che doveva passare per la Val di Susa, in Italia. Il treno, che portava rifiuti nucleari, doveva prendere la
strada per la Francia ed alcuni compagni hanno occupato i binari e messo delle barricate per bloccare la sua strada.

La Polizia ha risposto in modo brutale a questo gesto ed ha fermato alcuni compagni, arrestando due di
loro: Guido Mantelli ed Arturo Fazio.

Non è una semplice casualità il fatto che abbiano incarcerato Guido ed Arturo: con questa azione repressiva la
polizia ha voluto castigare proprio il loro impegno e la loro dignità mostrata nella lotta. Sono anni che entrambi lottano contro progetti distruttivi che minacciano il Piemonte, in particolar modo contro il progetto del Treno ad Alta Velocità, che distruggerebbe la Val di Susa.

Anni che hanno dedicato anche alla lotta contro la repressione, proteggendo ed aiutando i compagni ed i militanti incarcerati dallo Stato italiano. L’Internazionalismo è stato un altro ambito della loro lotta, da cui è venuto anche il loro impegno, la loro solidarietà con Euskal Herria. Da tempo appoggiano dal nord d’Italia la lotta per la libertà del nostro popolo e negli ultimi anni hanno lavorato instancabilmente anche con Euskal Herriaren Lagunak organizzando le Settimane di Solidarietà con il nostro popolo.

Qualche settimana prima del loro arresto abbiamo visto Guido ed Arturo nelle loro città, portando in piazza le foto dei prigionieri baschi ed in questi giorni ci sarebbero dovuti essere incontri e conferenze già organizzate sul medesimo tema.

Per tutto ciò da Askapena rivendichiamo la libertà di questi due militanti, lottatori internazionalisti e rivoluzionari e mostriamo la nostra assoluta solidarietà a loro, ai loro familiari ed amici.

Guido eta Arturo askatu!

Askapena.

Dall’ Italia partì l’iniziativa di scrivere ai prigionieri baschi, in
particolare a quelli di Askapena, perciò ora animiamo voi baschi a scrivere ad
Arturo e Guido per portare loro gli abbracci di solidarietà e fare in modo che
la solidarietà non sia unilaterale, ma da entrambe le parti.

Guido Mantelli -
Arturo Fazio

C.C. Lo Russo e Cotugno

Via Pianezza 300

10151 Torino.