sgombero clarea e salute di luca abbà

Stamattina, durante lo sgombero della baita clarea, nell’aria da giorni, luca abbà, per resistere il più a lungo possibile si è arrampicato sul traliccio prospiciente la baita . Uno sbirro o carabiniere arrampicatore ha provato a inseguirlo syul traliccio per farlo scendere. Sentendosi pressato Luca ha provato a salire più in alto. A quel punto i compagni presenti hanno visto Luca illuminato da una scossa di corrente elettrica. Poi è caduto a peso morto sui sassi, di sotto. Gli sbirri non hanno permesso ai compagni di avvicinarsi

Stamattina, durante lo sgombero della baita clarea, nell’aria da giorni, luca abbà, per resistere il più a lungo possibile si è arrampicato sul traliccio prospiciente la baita . Uno sbirro o carabiniere arrampicatore ha provato a inseguirlo syul traliccio per farlo scendere. Sentendosi pressato Luca ha provato a salire più in alto. A quel punto i compagni presenti hanno visto Luca illuminato da una scossa di corrente elettrica. Poi è caduto a peso morto sui sassi, di sotto. Gli sbirri non hanno permesso ai compagni di avvicinarsi.

All’inizio sembrava del tutto privo di coscienza e si temeva il peggio, poi dopo un po’ qualcuno ha notato dei movimenti agli arti inferiori. Ma ancora a nessuno era permesso avvicinarsi. Nessuna ambulanza è stata fatta avvicinare PER PIU’ DI MEZZ’ORA. Malgrado i compagni le vedessero chiaramente pronte dall’altra parte della recinzione, evidentemente non le facevano arrivare. Poi dopo 45 minuti ca. finalmente l’ambulanza,. Luca è stato caricato e con lui è andato un compagno.

SERVONO RISPOSTE IMMEDIATE.

GLI SBIRRI HANNO MESSO IN GRAVISSIMO PERICOLO LA VITA DI UN  C0MPAGNO.

NON  HANNO FATTO ARRIVARE ANCHE SOLO UN MEDICO PER VERIFICARE LE SUE CONDIZIONI

MANGANELLI SEI UN PEZZO DI MERDA- IL MORTO LO FATE E LO CERCATE SOLO VOI