carcere Trento, protesta no tav di Juan

Lunedì 27 febbraio Juan, arrestato il 26 gennaio e detenuto nel carcere di Spini di Gardolo a Trento, avendo appreso dello sgombero della baita in Clarea e delle gravi condizioni di Luca ha deciso di fare una protesta individuale rifiutandosi di rientrare in cella dopo l’ora d’aria.

L’ispettore gli ha intimato di tornare in sezione, Juan si è rifiutato nuovamente dicendo chiaramente che stava protestando in solidarietà a Luca Abbà ferito gravemente in val Susa nella lotta contro la TAV. All’arrivo di 4 secondini gli è stato chiesto se conosceva le conseguenze di quel gesto e il perché non faceva uno sciopero della fame… Lui ha risposto che ognuno protesta come vuole. Dopodiché scrive che è stato portato in cella di peso, tranquillamente. Il giorno dopo si doveva presentare dal comandante, ci saranno aggiornamenti su eventuali provvedimenti

Per scrivergli:

Juan Antonio Sorroche Fernandez
Casa Circondariale – Via Beccaria, 134 – Loc. Spini di Gardolo – 38014 Gardolo – TN