Lettera aperta ai “compagni ” di Pagine Marxiste, del Si-Cobas et Similia

Lettera aperta ai “compagni ” di Pagine Marxiste, del Si-Cobas et Similia ……….. Cari “compagni”  seguo da lontano e dall’altoni dei miei, non pochissimi, anni le vicende degli ultimi giorni. 

N°41 Pagine Marxiste – Dicembre 2016

Lutti nostri. Ricordando Fulvio dal Bò , a firma 

ALESSANDRO PELLEGATTA

 

 

 

APPELLO – Per la libertà politica contro lo squadrismo comunque mascherato

 

9 febbraio 2017 – 20:15 | combat-coc.org

I gangsters di Lotta Comunista in azione

[BERGAMO] Una inqualificabile azione banditesca!

 Creato: Venerdì, 10 Febbraio 2017 10:01

Mi sono deciso a scrivere questa lettera aperta che ha un unico scopo: Nessuno! Anzi forse uno come retro-pensiero : la mia, fragile e personalissima, memoria. Molti di Voi li ho conosciuti di persona nei Circoli Operai . Con alcuni una, tiepida, conoscenza nei servizi d’ordine (S.O.) di LC. Non ho memoria di aspiranti futuri Padre Pio o Papa Francesco. Forse è proprio la mia labile memoria ad ingannarmi, ma qualche dubbio mi rimane. Ho conosciuto per l’occasione anche il  compianto compagno Fulvio (cintura nera di Karate come ricorda Pellegatta)  siccome non intendo ascriverlo tra i miei compagni-amici post-mortem, dirò semplicemente che non avevo particolare  simpatia per la sua persona (evviva la sincerità) ma forte ammirazione per il suo impegno militante. Detto questo la mia labile memoria mi porta ad altri scissionisti (più correttamente silurati, espulsi. trombati  ) . Come ricorderanno i soggetti in LC si entrava individualmente ed individualmente si usciva (me compreso) visto che in LC non sono MAI esistite correnti, frazioni e sotto-frazioni  (“È la stampa, bellezza. E tu non ci puoi fare un bel niente!” ). Questo discrimine tutti lo abbiamo liberamente accettato “scissionisti” compresi che lo hanno accettato e nei casi di quadri applicato diligentemente. Che poi, e a partita iniziata , alcuni (pochi o tanti) volevano cambiare le regole e per questo fatti “accomodare” fuori , qualcuno a calci in culo a dire il vero) è altra storia, una storia di  bari , di aspiranti dirigenti cacciati dalla “stanza dei bottoni”. Ricordo il futuro fondatore della fallimentare organizzazione  genovese nata e abortita su un sito, il Grande editore di Torino , alcuni tra i coordinatori del Si-Cobas tutti ad auto- incensarsi per l’apertura di questo o di quel Circolo, incapaci di costruire un abbozzo di organizzazione POLITICA e per questo fanno i capetti di sindacatini ( con il dovuto rispetto) per cui si ritrovano a far politica per il sindacato e mai più a fare i sindacalisti per la POLITICA . Dalle stelle alle stalle. Dalla rivoluzione al riformismo, e accusano pure LC di essere subalterni alla Cgil, che facce di tolla!!!   Chiudo ricordando al Pellegatta (autore primo di questo  capolavoro di porcata) i ringraziamenti della redazione dell’Inchiesta……..L’Inchiesta operaia ringrazia tutti coloro che hanno espresso il loro dolore e le loro condoglianze ai parenti ai compagni e agli amici, nell’abitazione, al funerale o per iscritto per la scomparsa di Fulvio Dal Bò, fulgido esempio di militante comunista e internazionalista il cui ricordo resterà indelebile per noi che l’abbiamo avuto al fianco nelle lotte e la cui memoria potrà indicare, a coloro che hanno avuto la buona ventura di conoscerne l’impegno e l’abnegazione, la via attraverso la quale è possibile tentare di costruire un futuro a misura d’uomo. In particolare ricordiamo le compagne i compagni del Cobas Mirafiori, dell’USB, i compagni di Pagine Maxiste e del SI-COBAS, i compagni del Partito Operaio d’Iran e d’Irak, i compagni del partito operaio di Francia Lutte Ouvrière, i compagni e le compagne di Lotta Comunista. Onore al compagno Fulvio ! Saluti comunisti. (la redazione) Edi, Mario, Mauro, Pino……. .Pellegatta sei proprio piccolo piccolo!! ……I compagni e le compagne di Lotta Comunista……