Manifestazione contro il 41 bis in via Sforzesca: massiccia presenza delle Forze dell’Ordine

Dalla Questura: tutto si è svolto regolarmente

NOVARA, Tutto sotto controllo nel pomeriggio di sabato, nella zona del carcere di Novara, per la manifestazione organizzata contro il regime del 41 bis (il ‘carcere duro’) dal titolo “Pagine contro la tortura” (da quasi un anno i detenuti sottoposti a questo regime non possono ricevere libri e giornali). Una manifestazione promossa dal collettivo ‘Olga’ e che ha visto, come riferisce la Questura – che ha monitorato l’intera situazione – la presenza di circa 100 persone, appartenenti a gruppi ‘antagonisti’ e anarchici, provenienti anche dalle province di Milano e di Torino, oltre che di Novara. Gruppi che, nella zona di via Sforzesca, hanno intonato cori e lanciato alcuni petardi.

Il presidio, come riferisce la Questura, si è svolto regolarmente, grazie a un corposo sistema d’ordine allestito appunto dal personale di piazza del Popolo. Un sistema che ha impedito turbative all’ordine e alla sicurezza. A collaborare con la Questura anche l’Arma dei Carabinieri e la Polizia locale.

La manifestazione si è protratta dalle 14 a circa le 18. Le strade nei dintorni del carcere, da via Abbadia ad altre, sono state chiuse e presidiate.

mo.c.

http://www.corrieredinovara.it/it/web/manifestazione-contro-il-41-bis-in-via-sforzesca-massiccia-presenza-delle-forze-dell%E2%80%99ordine-36808/sez/novara-citta/